“Ecco quanto è bello e quanto è soave
che i fratelli vivano insieme”

Sono don Michele Cerutti, ordinato sacerdote, per la famiglia dei Servi della Carità - Opera don Guanella, il 23 novembre 2013 ad Arona (NO), mio paese natale.

Ho 42 anni. Dopo essermi laureato in Economia e Commercio e un periodo di lavoro, il Signore mi ha chiamato alla sua Sequela nella vita sacerdotale e religiosa. È stata per me fondamentale l’esperienza con un giovane prete della mia parrocchia nell’ambito della Caritas grazie alla quale ho scoperto in me questa chiamata agli Ordini Sacri.

Dopo un periodo iniziale presso il Seminario diocesano di Novara, in accordo con il mio padre spirituale e i miei formatori, ho voluto seguire Cristo nella vita religiosa. Rileggendo la mia vita, sentivo il desiderio di vivere un’esperienza in una Comunità che avesse il carisma della Carità e da qui l’incontro con la famiglia guanelliana. Della Comunità religiosa mi affascinava la vita comunitaria così come dice il salmista “Ecco quanto è bello e quanto è soave che i fratelli vivano insieme”.

Durante gli anni di formazione ho prestato servizio presso le nostre Case di Riposo e nei centri disabili e questo ha fatto crescere in me il desiderio di camminare nell’Opera.

Ora presto il mio servizio di cappellano della Casa di Riposo in Barza d’Ispra e seguo l’ambito dell’Amministrazione della Casa, facendo tesoro degli studi universitari e dei titoli che ho conseguito. Non manca l’aiuto pastorale nel ministero al servizio del decanato con le celebrazioni dell’Eucaristia nelle Comunità cristiane vicine.

In queste poche righe ho cercato di tratteggiare la mia vita. Le altre saranno scritte da Colui che mi ha invitato a seguirlo. A me non resta che ringraziarlo per quello che ha già fatto.